Società | Mission | Storia | Campi | Foches | Archivio
HOME >

giovedì 3 giugno 2021
Il Levico passa con un poker a Gabbiolo

Era quasi una «missione impossibile» quella che ci aspettava contro il Levico, favorita numero uno per il salto di categoria e con un organico d'assoluta qualità.
La nostra formazione, priva di Agosti, Nardelli, Rella e Tessaro; deve fare a meno anche di Zanor poco prima del match.
Girardi opta per il giovane Rattin al centro della difesa con Giacomoni ed il classe 2003 risponde con una buona performance contro la compagine ospite.

Buona prova per il giovane Paolo Rattin
Buona prova per il giovane Paolo Rattin

È la ViPo a passare in vantaggio al 13': lancio di Giacomoni su cui De Nardi sbaglia il tempo e Filippini, a tre giorni dal proprio matrimonio, riesce ad involarsi verso la porta avversaria che infila dopo aver saltato Cetrangolo. Il Levico risponde dopo dieci minuti: angolo di Castellan che pesca Voltasio poco fuori area, gran tiro del playmaker termale che s'insacco sotto l'incrocio alla sinistra dell'incolpevole Zanella. La ViPo serra le file e riesce a controllare con buona compattezza difensiva le proiezioni gialloblù. A quattro minuti dal riposo un centro dalla sinistra di Ferreira pesca Castellan sin troppo solo sul primo palo ed il suo colpo di testa s'insacca in rete. Poco dopo, a seguito di un intervento difensivo sul lanciato Sakajeva, Giacomoni salva la propria porta ma rimane infortunato ed è costretto a lasciare il campo sostituito da un altro 2003: Michelangelo Jaku.
Nel secondo tempo il Levico prova subito a spingere per chiudere la partita ed al 10' è attento Crivaro a recuperare palla sulla tre quarti, poi accentrandosi, scarica sotto la traversa la terza rete del Levico. al 15' lo stesso attaccante lascia il posto ad Aquaro che, nel giro di sette minuti, cala il definitivo poker del Levico con un colpo di testa sul secondo palo da un cross dell'onnipresente Castellan. Negli ospiti entrano in campo anche gli ex Francescon e Melone e il risultato non cambia più. Il Levico è sempre più primo in classifica e per la ViPo la sconfitta costringe Omodei e compagni a rimanere in coda al girone, causa la concomitante vittoria dello Stegona a Lavis. Domenica prossima turno di riposo, si torna in campo poi il 13 giugno per il derby del capoluogo in casa del Gardolo.

Duello ad alta quota nel match del Ceschi
Duello ad alta quota nel match del Ceschi

VIPO TRENTO - LEVICO TERME 1-4 (1-2)



RETI: 13'pt Filippini (V), 23'pt Voltasio (L), 41'pt Castellan (L); 10'st Crivaro (L), 22'st Aquaro (L).

VIPO TRENTO: Zanella, Golob, Massignan, Giacomoni (44'pt Jaku), Rattin, Marchi (32'st Magnini), Osti (33'st Santuari D.), Omodei (18'st Orlando), Lionello (24'st Casagrande), Scremin, Filippini. A disposizione: Folgheraiter, Tomasi P. All. Girardi.
LEVICO TERME: Cetrangolo (31'st Melone), De Nardi (11'st Vettorazzi), Ferreira, Voltasio, Stanghellini, Scaglione, Santuari N. (24'st Francescon), Rinaldo, Crivaro (15'st Aquaro), Sakajeva, Castellan (36'st Pezzuti). A disposizione: Vecchio, Marku e Forcinella. All. Rastelli.
ARBITRO: Caresia di Trento
ASSISTENTI: D'Alterio e Fumarola di Trento
NOTE: 50 spettatori; ammoniti Giacomoni, Golob e Massignan (V), Crivaro (L). Angoli 10-2 per il Levico Terme. Recupero pt 2', st 5'.

Foto di Federico Roat

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.